SE IL TUO CUCCIOLO HA SCOLO OCULARE E NASALE, TOSSISCE, STARNUTISCE E NON E’ VACCINATO, POTREBBE AVERE IL CIMURRO E NON UN BANALE RAFFREDDORE. SAPPI CHE DI CIMURRO, I CUCCIOLI MUOIONO: SE VUOI METTERE IN SICUREZZA IL TUO, TI SPIEGHIAMO COSA FARE.

Il cimurro è una malattia causata da un virus che colpisce i cani e per la quale non esiste una cura specifica.

Nei cuccioli il rischio di mortalità è dell’80%.

Negli adulti, invece, il decorso della malattia e il buon esito delle terapie dipendono dalla capacità di reazione del sistema immunitario del cane malato.

Sai come avviene il contagio da cane a cane?

L’infezione si trasmette attraverso l’inalazione di materiale patologico presente nelle escrezioni respiratorie, urinarie e fecali di animali infetti.

Il virus si trasmette principalmente in maniera diretta e per via aerogena cioè da “naso a naso”.

Il contagio può avvenire anche in maniera indiretta ossia attraverso oggetti che risultino contaminati dal virus proveniente da animali malati (ciotole o cibo).

 

Esistono luoghi a rischio dove il contagio è più probabile che altrove?

Diffusione e contagio sono favoriti dalla promiscuità tipica di ambienti come canili, allevamenti, parchi, aree di sgambamento.

Questi sono luoghi dove, in presenza di molti cani, è più probabile che ve ne siano alcuni non sottoposti a profilassi vaccinale.  

Come si riduce la probabilità di contagio nei luoghi a rischio?

Il virus ha una scarsa resistenza ambientale ed è sensibile ai raggi UV, al calore, al disseccamento.

Inoltre, viene rapidamente inattivato anche dai comuni disinfettanti.

Per evitare che si diffonda in modo incontrollato è già una buona regola disinfettare e igienizzare sempre gli ambienti e gli oggetti :

  • box
  • cucce
  • ciotole
  • spazzole
  • guinzagli
  • collari

Queste pratiche giornaliere di igiene e pulizia riducono le possibilità di diffusione del virus nell’ambiente e di contagio legate all’eventuale presenza di animali malati.  

Quali sono i primi sintomi del cimurro?

Il cimurro si manifesta all’inizio con congiuntivite associata a scolo oculare, tosse e febbre.

Questi sintomi possono inizialmente confondersi con quelli di altre, più banali, malattie respiratorie.

Il virus si localizza poi nelle tonsille, nei linfonodi e nei polmoni del cane.

Successivamente si sedimenta nel sangue e colpisce l’apparato digestivo.

Infine, la malattia aggredisce il sistema nervoso e porta il cane alla morte nell’arco di pochi giorni.

La malattia ha gradi diversi di intensità e può manifestarsi in forma iperacuta, acuta o subacuta.  

La forma iperacuta

La forma iperacuta generalmente colpisce gli animali più giovani, ossia i cuccioli che non hanno compiuto i tre mesi di vita e che non sono ancora stati sottoposti a vaccinazione.

I sintomi più comuni sono inappetenza e diarrea, tosse, congiuntivite e tremori.

Se non si interviene per tempo, la patologia in questo caso conduce alla morte dell’animale.  

Le forme acuta e subacuta

Le forme acuta e subacuta del cimurro colpiscono di solito i cani adulti o i cuccioli che hanno superato i tre mesi di vita.

  • al primo stadio compaiono febbre, tosse, starnuti, formazione di muco attorno agli occhi

  • la forma intestinale, al secondo stadio, si manifesta con disidratazione, inappetenza, vomito, feci irregolari, diarrea emorragica

  • nella forma che colpisce il sistema nervoso, infine, arrivano convulsioni, paralisi, spasmi muscolari, movimenti scoordinati

Esistono terapie e trattamenti specifici contro il cimurro?

Sintomi e decorso della malattia dipendono dalla virulenza del ceppo virale, dalle condizioni ambientali, dall’età e dallo stato immunitario del cane.

Le terapie variano a seconda della condizione specifica dell’animale ma, purtroppo, sono solo trattamenti di sostegno.

Infatti, non esiste una vera e propria cura specifica.  

Se la risposta immunitaria del cane è rapida ed efficace, il virus viene eliminato dall’organismo.

I soggetti guariti restano immunizzati per tutta la vita.

Se la risposta immunitaria è debole o insufficiente, il virus si diffonde velocemente e il rischio di mortalità è elevato.  

Se il tuo cane ha il cimurro, è necessario ricoverarlo

Tutti i trattamenti richiedono il ricovero del cane presso una struttura adeguatamente attrezzata.

Il cane deve essere tenuto in isolamento e monitorato in maniera costante.

La terapia d’urto prevede la somministrazione di:   

  • liquidi per via endovenosa per contrastare la disidratazione
  • antibiotici per contrastare le infezioni batteriche causate dall’indebolimento dell’organismo
  • farmaci per controllare convulsioni e spasmi muscolari
  • medicinali specifici nel caso di problemi alla vista per cercare di evitare la cecità

Solo il vaccino salva il tuo cane 

E’ vero: non sei direttamente responsabile del livello di igiene delle strutture che il tuo cane frequenta.

Ma quello che ricade sicuramente sotto la tua responsabilità è l’attenzione alla profilassi vaccinale.

Per il cimurro esistono vaccinazioni specifiche ed efficaci.

Non sono obbligatorie ma sono fortemente consigliate per tutti i cani, indipendentemente dal loro stile di vita.

Consulta tuo Veterinario di fiducia per sottoporre il tuo cane, cucciolo o adulto che sia, ad un check up completo e stabilire tempi e modi ottimali per la vaccinazione.

Grazie al laboratorio analisi in sede di cui è dotata, presso la Clinica La Veterinaria è possibile effettuare esami di routine e specifici.

La tempestività dei risultati consente ai medici del nostro Staff di formulare, in casi di emergenza, l’esatta diagnosi e prestare le prime cure nel più breve tempo possibile.


La Clinica La Veterinaria è sempre aperta, tutti i giorni inclusi i festivi, e con servizio di Pronto Soccorso dalle 20 alle 8.

Per la gioia di vederLI FELICI.

 

  • freddo cane Clinica La Veterinaria

Freddo cane? Non è solo un modo di dire. Se il tuo cane tollera poco le basse temperature invernali e vuoi prevenire ipotermia e congelamento, abbiamo per te dei consigli caldi, caldi. Leggi ora cosa fare.

24 Gennaio, 2020|Commenti disabilitati su Freddo cane? Non è solo un modo di dire. Se il tuo cane tollera poco le basse temperature invernali e vuoi prevenire ipotermia e congelamento, abbiamo per te dei consigli caldi, caldi. Leggi ora cosa fare.

  • paura in cani e gatti

Lo sai che il suono dei fuochi d’artificio può fare morire di terrore il tuo cane o il tuo gatto? E allora, se vuoi evitare che gli scoppi il cuore o fuggano senza fare più ritorno, metti in atto tutte le precauzioni possibili. Leggi ora cosa fare.

30 Dicembre, 2019|Commenti disabilitati su Lo sai che il suono dei fuochi d’artificio può fare morire di terrore il tuo cane o il tuo gatto? E allora, se vuoi evitare che gli scoppi il cuore o fuggano senza fare più ritorno, metti in atto tutte le precauzioni possibili. Leggi ora cosa fare.

VUOI SAPERE COME E COSA VEDONO E QUALI COLORI RIESCONO A DISTINGUERE IL TUO CANE O IL TUO GATTO? TI RACCONTIAMO QUESTO E MOLTO ALTRO E SCOPRIRAI ANCHE PERCHE’ LA LORO VISTA E’ COSI’ STRAORDINARIA.

17 Settembre, 2019|Commenti disabilitati su VUOI SAPERE COME E COSA VEDONO E QUALI COLORI RIESCONO A DISTINGUERE IL TUO CANE O IL TUO GATTO? TI RACCONTIAMO QUESTO E MOLTO ALTRO E SCOPRIRAI ANCHE PERCHE’ LA LORO VISTA E’ COSI’ STRAORDINARIA.

IL TUO GATTO HA L’ADDOME GONFIO E DOLORANTE, NON DEFECA, TOSSISCE, VOMITA SUCCHI GASTRICI? FORSE NON RIESCE A ESPELLERE UN GROSSO BOLO DI PELO. SCOPRI COME PREVENIRNE LA FORMAZIONE E IL TUO MICIO NON SOFFRIRA’ PIU’.

28 Agosto, 2019|Commenti disabilitati su IL TUO GATTO HA L’ADDOME GONFIO E DOLORANTE, NON DEFECA, TOSSISCE, VOMITA SUCCHI GASTRICI? FORSE NON RIESCE A ESPELLERE UN GROSSO BOLO DI PELO. SCOPRI COME PREVENIRNE LA FORMAZIONE E IL TUO MICIO NON SOFFRIRA’ PIU’.

SE IL CALDO RENDE IL TUO CANE INAPPETENTE E TEMI CHE IL RIFIUTO DEL CIBO POSSA NUOCERE ALLA SUA SALUTE, SODDISFA LE SUE ESIGENZE NUTRIZIONALI CON UNA ALIMENTAZIONE ADEGUATA, FRESCA E GOLOSA E CHE NON LO APPESANTISCA. VUOI SAPERE COME?

8 Agosto, 2019|Commenti disabilitati su SE IL CALDO RENDE IL TUO CANE INAPPETENTE E TEMI CHE IL RIFIUTO DEL CIBO POSSA NUOCERE ALLA SUA SALUTE, SODDISFA LE SUE ESIGENZE NUTRIZIONALI CON UNA ALIMENTAZIONE ADEGUATA, FRESCA E GOLOSA E CHE NON LO APPESANTISCA. VUOI SAPERE COME?

SE HAI PROGRAMMATO LE TUE MERITATE VACANZE IN SPIAGGIA CON IL TUO CANE MA E’ LA VOSTRA “PRIMA VOLTA” INSIEME AL MARE, ALLORA TUFFATI NELLA LETTURA DELLA NOSTRA GUIDA PER ARRIVARE BEN EQUIPAGGIATO E PER RENDERE QUESTA ESPERIENZA APPAGANTE SIA PER TE CHE PER IL TUO CANE.

11 Luglio, 2019|Commenti disabilitati su SE HAI PROGRAMMATO LE TUE MERITATE VACANZE IN SPIAGGIA CON IL TUO CANE MA E’ LA VOSTRA “PRIMA VOLTA” INSIEME AL MARE, ALLORA TUFFATI NELLA LETTURA DELLA NOSTRA GUIDA PER ARRIVARE BEN EQUIPAGGIATO E PER RENDERE QUESTA ESPERIENZA APPAGANTE SIA PER TE CHE PER IL TUO CANE.

Archivi

Categorie

Testimonial

SEMPRE APERTI H24

I NOSTRI VALORI

Il benessere degli animali per noi è al primo posto. E per benessere intendiamo una gestione totale dell’animale che tiene conto del suo equilibrio psico-fisico nel pieno rispetto della vita intesa come valore etico imprescindibile.
#per la gioia di vederLI FELICI
Noi ci siamo e ci saremo SEMPRE: la nostra dedizione non ha orari. Ecco perchè siamo operativi 24 ore su 24 tutti i giorni, inclusi i festivi: per garantire al tuo animale cure e soccorsi immediati e tempestivi.

PRENOTA IL TUO APPUNTAMENTO

Compila il modulo con i tuoi dati anagrafici e ti ricontatteremo in brevissimo tempo per confermare il tuo appuntamento

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del Regolamento Europeo 679/2016 e successive integrazioni

ECCO DOVE SIAMO

Per la tua privacy Google Maps necessita di una tua approvazione prima di essere caricato. Per maggiori informazioni consulta la nostra Privacy Policy Di Clinica La Veterinaria.
Ho letto la Privacy Policy ed accetto
2019-11-08T15:50:50+00:00