“Se lo mangio io, può mangiarlo anche Fido”, mai ragionamento fu più sbagliato e rischioso!

Sono infatti, molti gli alimenti che noi esseri umani ritroviamo quotidianamente sulla nostra tavola e nella nostra dieta, e che possono essere problematici, se non addirittura letali, per il nostro amico a 4 zampe.

Stiamo quindi attenti nel dare avanzi al cane, o quando ci facciamo commuovere dai sui occhioni pietosi che bramano di ricevere un boccone fuori orario vedendoci mangiare voracemente uno snack.

Non dimentichiamo mai che l’apparato digerente dell’uomo è completamente diverso da quello del cane.

É quindi necessario seguire degli accorgimenti particolari:

  • No a caffè, tè, altre bevande eccitanti o alcoliche nella ciotola.

    Caffeina e teina oltre a provocare vomito e diarrea rischiano di far aumentare la frequenza cardiaca del cane fino a causare tremori, irrequietezza, convulsioni e, nei casi più gravi, il decesso.

    Billy è già vispo di suo, una ciotola di acqua fresca va più che bene per ristorarlo.

  • Niente aglio e cipolla, e no, non c’entra l’alito.

    Un’assunzione accidentale non è grave, ma se assunti con costanza questi alimenti possono intossicare il cane e renderlo anemico.

  • Il latte può procurare diarrea e altri disturbi digestivi.

    Disturbi che si riscontrano soprattutto nei cani adulti che non sono più in possesso di quegli enzimi che, da cuccioli, gli consentivano di digerirlo senza problemi.

  • È da evitare l’assunzione di carne, pesce (che deve essere completamente diliscato) e uova, se non previa cottura.

    È necessario che tali alimenti siano somministrati solo cotti per scongiurare il pericolo di intossicazioni provocata da salmonella o escherichia.

  • Attenzione alle ossa.

    Le più pericolose sono quelle di pollo, di maiale e di agnello che, rompendosi e diventando particolarmente aguzze, possono lacerare lo stomaco del cane. Preferite le ossa particolarmente grandi e quindi difficili da scheggiare, di bovino.

  • Date tranquillamente qualche tozzo di pane a Fido, ne è molto ghiotto.

    Ma assicuratevi che sia raffermo di qualche giorno, in modo da essere più digeribile e utile per fortificare le gengive;

  • Per quanto sembri strano, anche la succosa e succulenta uva è pericolosa per Billy.

    L’uva può infatti procurare un’insufficienza renale.

  • Bisogna fare attenzione anche a tutti quei frutti che contengono semi o noccioli.

    Se ingeriti possono causare un’ostruzione intestinale che, se non diagnosticata in tempo, può essere fatale. Si consiglia, inoltre, di non dare mai da mangiare al cane l’avocado;

  • Anche il vostro beniamino ha diritto ad una dolce pausa di tanto in tanto, ma lungi dal dargli del cioccolato.

    Meglio un biscotto. Più il cioccolato contiene cacao, più è tossico per colpa della teobromina in esso contenuta. Quello fondente, infatti, anche se ingerito in piccole quantità può portare disturbi quali vomito e diarrea e, nei casi più gravi, può risultare letale.

  • Meglio non esagerare con i dolci in genere.

    Sia perché possono portare a problemi di digestione, sia perché un’assunzione eccessiva di zuccheri può portare all’obesità, allo sviluppo del diabete e all’insorgere di problemi dentali. Stesso discorso per gli alimenti senza zucchero, ma con dolcificanti artificiali che sono comunque dannosi per la salute di Billy.

  • Da evitare anche le verdure come il cavolo; risultano essere tossici anche i funghi, pure quelli adatti al consumo umano.

  • Evitate di dare al cane gli avanzi.

    In quanto molto spesso si tratta di alimenti speziati, pepati e troppo grassi. Non date a Billy cibi scaduti o andati a male, voi li mangereste?

Le informazioni sopra riportate sono generiche ed indicative.

Se si desidera alimentare il proprio cane con una dieta di tipo casalingo è necessario consultare il proprio veterinario di fiducia, che saprà ben consigliare cosa e quanto far mangiare Billy in base alla sua età e al suo stile di vita.

  • Idrocefalia cane

Hai un Chihuahua o un Pinscher? Sappi che i cani di taglia mini sono quelli più soggetti a idrocefalia. Ti spieghiamo come riconoscere i sintomi e salvare la vita al tuo cane.

Novembre 18th, 2020|0 Commenti

L’idrocefalia nel cane è una patologia causata dal blocco dello scorrimento o del riassorbimento del liquido cerebrospinale all'interno del cervello con conseguente accumulo nelle cavità ventricolari. Il blocco può verificarsi in seguito a ostruzione nel [...]

Archivi

Categorie

SEMPRE APERTI H24

I NOSTRI VALORI

Il benessere degli animali per noi è al primo posto. E per benessere intendiamo una gestione totale dell’animale che tiene conto del suo equilibrio psico-fisico nel pieno rispetto della vita intesa come valore etico imprescindibile.
#per la gioia di vederLI FELICI
Noi ci siamo e ci saremo SEMPRE: la nostra dedizione non ha orari. Ecco perchè siamo operativi 24 ore su 24 tutti i giorni, inclusi i festivi: per garantire al tuo animale cure e soccorsi immediati e tempestivi.

PRENOTA IL TUO APPUNTAMENTO

Compila il modulo con i tuoi dati anagrafici e ti ricontatteremo in brevissimo tempo per confermare il tuo appuntamento

    Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del Regolamento Europeo 679/2016 e successive integrazioni

    ECCO DOVE SIAMO

    2019-11-08T15:52:41+00:00

    Scrivi un commento