ATTENZIONE AL FORASACCO, PUNGENTE NEMICO DI CANI E GATTI 

IL PERICOLO FORASACCO INCOMBE DOVUNQUE, FAI ATTENZIONE

Da Aprile ad Ottobre le erbe infestanti proliferano ovunque: campi, giardini, aiuole, fossati, persino lungo il ciglio della strada. L’estrema adattabilità di queste piante gli consente di occupare praticamente ogni tipo di ambiente. L’ infiorescenza di alcune di esse è il forasacco, vera e propria calamità per i nostri animali, gatti e cani in particolare.

Se sospetti che un forasacco alberghi nel tuo cane corri immediatamente dal tuo veterinario: lo sgradito ospite è sempre responsabile di gravi infezioni e lesioni agli organi interni.

 

COS’É IL FORASACCO E COME RICONOSCERLO

Il forasacco (noto anche come spighetta o ariste) altro non è che il seme di alcune Graminacee selvatiche. Ha una forma lanceolata, caratterizzata da estremità molto dure ed appuntite.

Misura generalmente da 1 a 3 cm, ma ciò che rende insidiosi e pericolosissimi i forasacchi è la loro superficie ricoperta da minuscoli aculei retroflessi, percettibili solo al tatto e grazie ai quali si “arpionano” a qualunque superficie li sfiori:tessuto,pelle o pelo.

Il forasacco, così impigliato inizia implacabilmente il suo percorso  dal pelo sino alla cute proprio grazie ai movimenti dello stesso animale. Una volta penetrato attraverso l’epidermide è impossibile che retroceda e fuoriesca.

Per questo motivo la rimozione del forasacco può essere eseguita solo da un veterinario, il più delle volte attraverso un intervento chirurgico in anestesia parziale se non addirittura totale.

 

DOVE SI INSINUA PIÙ FREQUENTEMENTE IL FORASACCO?

Il forasacco può forare qualunque zona del corpo dell’animale e localizzarsi ovunque, ma è in grado di insinuarsi anche attraverso gli orifizi sul corpo del cane e del gatto.

Le zone di ingresso “preferite” dai forasacchi e la sintomatologia che ne rivela la presenza:

 

  • Spazi interdigitali e cuscinetti plantari

L’animale appare sofferente, leccando ripetutamente l’arto “colpito”. Può inoltre manifestarsi un fenomeno di zoppia.

Il foro di ingresso del forasacco è facilmente identificabile: la zona interessata sarà caratterizzata da arrossamento, gonfiore e pus. Qualora non fosse penetrato del tutto, è opportuno tentare di estrarlo  con una pinzetta.

Ti consigliamo di rivolgerti senza indugio al tuo veterinario di fiducia, che si accerterà che non siano rimasti all’interno dei frammenti da rimuovere.

  • Orecchie

L’animale si gratta le orecchie, scuote ripetutamente la testa o la tiene chinata.

Se l’animale presenta questa sintomatologia, il forasacco è certamente penetrato attraverso le orecchie. Poichè esso potrebbe arrivare a perforare il timpano, è assolutamente sconsigliata qualunque iniziativa personale ed è necessario recarsi prontamente dal veterinario.

Ricorda che per le tue emergenze puoi contattare 24 ore su 24 la Clinica La Veterinaria.

  • Naso

Se l’animale starnutisce frequentemente il forasacco potrebbe essere anche stato inalato.

L’animale a volte riesce ad espellerlo attraverso lo starnuto, ma spesso  il subdolo forasacco si insinua più in profondità, arrivando persino nei polmoni, provocando violenti attacchi di tosse emorragica.

É indispensabile rivolgersi il prima possibile al proprio veterinario che, attraverso un’ecografia, riuscirà a localizzarlo con precisione.

Se deglutito, il forasacco può arrivare persino nello stomaco.

 

  • Occhi

L’animale colpito dal forasacco inizierà a lacrimare abbondantemente.

Oltre al rischio di congiuntivite e perforazione corneale una conseguenza ben  più grave potrebbe essere la cecità.

Cosa fare? Correre immediatamente dal veterinario.

DIFENDI I TUOI ANIMALI DAI FORASACCHI

Per tutelare e salvaguardare la salute del tuo animale è propedeutico attenersi a poche, semplici regole:

  • Evita di condurre il cane, o di lasciare scorrazzare il gatto, in zone, quali parchi o campagna, dove l’erba è alta e le spighe crescono in abbondanza;
  • Taglia regolarmente l’erba in giardino e provvedi a rimuovere la falciatura;
  •  Spazzola accuratamente l’animale al rientro dalla passeggiata, soprattutto se si tratta di un cane a pelo lungo;
  • Controlla sempre gli spazi interdigitali, ascellari, inguinali; oltre a orecchie, bocca e naso;

 

E soprattutto, se noti un qualunque comportamento anomalo nel tuo animale, rivolgiti al tuo veterinario che saprà intervenire adeguatamente per riparare ai danni provocati dal forasacco e prescrivere la specifica terapia antibiotica.

LA PRONTEZZA DI INTERVENTO PUÒ SALVARE LA VITA DEL TUO ANIMALE


La Clinica La Veterinaria è una struttura che, oltre ad essere dotata di apparecchiature specialistiche per eseguire ogni tipo di diagnosi in loco, è aperta tutti giorni inclusi i festivi con servizio di Pronto Soccorso dalle 20,00 alle 8,00.

Perché la salute del tuo animale è la nostra priorità!

Il tuo cane o il tuo gatto ha un occhio semichiuso, la pupilla ristretta e la terza palpebra visibile? Potrebbe soffrire della sindrome di Horner. Riconoscila prima che si aggravi pericolosamente.

Giugno 16th, 2021|0 Commenti

La sindrome di Horner sviluppa in cani e gatti sintomi che vengono confusi con quelli delle patologie oculari ma in realtà è una patologia neurologica. La sindrome di Horner si manifesta [...]

Attenzione se usi lo stesso antiparassitario su cane e gatto! Sappi che gli antipulci per cani a base di permetrina sono tossici per i felini e possono provocarne addirittura la morte.

Maggio 21st, 2021|0 Commenti

Sono purtroppo frequenti i casi di intossicazione di gatti per applicazione inappropriata di antiparassitari a base di permetrina formulati solo per cani. Disattenzione, ignoranza e il tentativo di risparmiare sono la causa della evitabilissima [...]

Archivi

Categorie

SEMPRE APERTI H24

I NOSTRI VALORI

Il benessere degli animali per noi è al primo posto. E per benessere intendiamo una gestione totale dell’animale che tiene conto del suo equilibrio psico-fisico nel pieno rispetto della vita intesa come valore etico imprescindibile.
#per la gioia di vederLI FELICI
Noi ci siamo e ci saremo SEMPRE: la nostra dedizione non ha orari. Ecco perchè siamo operativi 24 ore su 24 tutti i giorni, inclusi i festivi: per garantire al tuo animale cure e soccorsi immediati e tempestivi.

PRENOTA IL TUO APPUNTAMENTO

Compila il modulo con i tuoi dati anagrafici e ti ricontatteremo in brevissimo tempo per confermare il tuo appuntamento

    Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del Regolamento Europeo 679/2016 e successive integrazioni

    ECCO DOVE SIAMO

    2019-11-08T15:52:18+02:00

    Condividi questa Storia!