Hai osservato il tuo cane o il tuo gatto mentre dorme e hai notato che emette flebili lamenti, ha contrazioni muscolari, ogni tanto si gira da una parte all’altra, abbaia o ulula, scodinzola?

E’ vero, sì: anche i cani e i gatti sognano.

Studiosi e scienziati hanno dimostrato questa teoria attraverso l’osservazione del comportamento fisico di cani e gatti durante le varie fasi del ciclo del sonno scoprendo che il loro cervello addormentato funziona in modo simile al cervello addormentato degli esseri umani.

Grazie agli strumenti di diagnostica per immagini (Tac e Risonanza Magnetica), i ricercatori hanno esaminato le attività elettriche e chimiche delle cellule cerebrali degli animali mentre dormono.

Gli studiosi hanno registrato l’attività neuronale dell’ippocampo di cani e gatti durante il sonno

L’ippocampo è l’area del cervello coinvolta nella formazione e codifica dei ricordi riguardante eventi vissuti.

Esso è sostanzialmente cablato nello stesso modo in quasi tutti i vertebrati ed i mammiferi.

Dunque si deduce che cani e gatti sognano e lo fanno in un modo molto simile a quello degli esseri umani.

Durante il sonno, l’ippocampo si riattiva generando attività simili a quelle di quando si è svegli.

Quindi invia informazioni alla corteccia cerebrale, la quale a sua volta reagisce.

Il sogno è legato alla fase REM anche per cani e gatti

Si riconoscono due fasi del sonno:

– sonno a onde lente LEM (Low Eye Movement) che ancora non è un sonno profondo, con una rallentata attività cerebrale e movimenti lenti dei globi oculari)

– fase REM (Rapid Eye Movement di sonno profondo, caratterizzata da rapidi movimenti del globo oculare)

I cani di piccola taglia hanno sogni più brevi ma più frequenti rispetto a quelli di grande taglia.

Invece nei cuccioli, che dormono decisamente più a lungo, le fasi REM sono più lunghe che negli adulti.

Ma quindi, cosa sognano i nostri cani e gatti? 

I sogni non-REM sono composti solitamente da istantanee degli avvenimenti di quel giorno e l’animale rivive le attività svolte durante la giornata.

Durante lo stato di sonno profondo REM, i sogni durano più a lungo.

Il cane o il gatto attingono ad un repertorio di esperienze del passato.

Dolci sogni o terribili incubi?

E’ possibile che i cani facciano sogni in cui rievocano eventi traumatici della loro vita o le paure che hanno da svegli.

Se pensi che il tuo cane o gatto abbia un incubo, non svegliarlo mai improvvisamente: disorientato e un po’ impaurito, potrebbe anche mordere.

Piuttosto lascia che l’incubo faccia il suo corso, cerca di tenere il conto di quante volte accade  e osserva attentamente come e quanto dorme.

Esistono, infatti, alcuni disturbi del sonno che spesso vengono sottovalutati o del tutto ignorati.

Quali sono i disturbi del sonno di cani e gatti? Iniziamo col sonnambulismo

Il più grave, anche se raro, è il “Disturbo Comportamentale della Fase REM”, equiparabile al sonnambulismo umano.

Si verifica quando il cane esegue le azioni che sta sognando di compiere: alzarsi, correre o mordere, ad esempio.

Purtroppo il pericolo è che possa sbattere contro pareti e superfici o urtare qualcosa e dunque, ferirsi.

Se il tuo cane è sonnambulo o si agita molto durante il sonno, assicurati che l’ambiente sia sicuro e rendi il suo angolo di riposo il più accogliente possibile.

Questi movimenti eccessivi possono anche essere causati da crisi epilettiche.

Quindi è un’ottima idea portare il tuo cane dal tuo Veterinario di fiducia se questi episodi iniziano a manifestarsi.

E ancora, la narcolessia

I sintomi della narcolessia si presentano con attacchi di sonno e cadute improvvise, di solito dopo un periodo di maggiore eccitazione o di attività fisica, come l’ora del pasto o i momenti di gioco.

Colpisce maggiormente i soggetti più giovani.

È causata dalla presenza di livelli molto bassi di un neurotrasmettitore chimico, l’oressina, che aiuta a mantenere un sonno regolare.

La mancanza di oressina è di solito genetica e sembra più frequente nelle razze come Labrador, Dobermann e Barboncino.

Per la narcolessia non esiste cura ma alcuni trattamenti e cambiamenti nello stile di vita del tuo animale domestico possono aiutare a ridurne i sintomi.

Ma anche l’apnea notturna

Si tratta di un improvviso restringimento delle vie respiratorie che impedisce il passaggio dell’aria per alcuni secondi e fa svegliare il cane improvvisamente.

Queste continue interruzioni del sonno rendono il cane debole e stanco tutto il giorno.

I cani che appartengono a razze brachicefaliche come il Carlino, il Bulldog e il Boston Terrier sono più inclini a soffrire di apnea notturna.

L’apnea notturna può rappresentare un pericolo anche per i cani obesi e può essere un disturbo grave e in casi estremi, fatale.

Se il tuo cane russa molto forte e ti sembra che si svegli spesso mentre dorme, fallo visitare dal tuo Veterinario di fiducia.

In presenza di uno qualsiasi di questi disturbi del sonno o se noti un cambiamento significativo nel comportamento del tuo cane durante il giorno,  inizia un percorso di diagnosi e trattamento nel minor tempo possibile.

A tal proposito, ti ricordiamo che Clinica La Veterinaria è sempre aperta tutti i giorni, inclusi i festivi e con servizio di Pronto Soccorso dalle 20 alle 8.

Per la gioia di vederLI felici

Archivi

Categorie

SEMPRE APERTI H24

I NOSTRI VALORI

Il benessere degli animali per noi è al primo posto. E per benessere intendiamo una gestione totale dell’animale che tiene conto del suo equilibrio psico-fisico nel pieno rispetto della vita intesa come valore etico imprescindibile.
#per la gioia di vederLI FELICI
Noi ci siamo e ci saremo SEMPRE: la nostra dedizione non ha orari. Ecco perchè siamo operativi 24 ore su 24 tutti i giorni, inclusi i festivi: per garantire al tuo animale cure e soccorsi immediati e tempestivi.

PRENOTA IL TUO APPUNTAMENTO

Compila il modulo con i tuoi dati anagrafici e ti ricontatteremo in brevissimo tempo per confermare il tuo appuntamento

    Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del Regolamento Europeo 679/2016 e successive integrazioni

    ECCO DOVE SIAMO

    2021-03-12T12:34:19+02:00

    Condividi questa Storia!

    Scrivi un commento