alimentazione cane

E…STATE FRESCHI!

L’ ALIMENTAZIONE CANE E GATTO ADATTA ALLA STAGIONE ESTIVA

Alimentazione cane e alimentazione gatto: aspetti fondamentali per la crescita sana e lo  sviluppo armonioso dell’ossatura e della muscolatura del tuo animale. Condizioni fisiche ottimali sono garanzia di salute, benessere e longevità.

 

La dieta equilibrata del tuo pet deve tenere conto di diversi fattori:

  • l’età
  • la razza
  • la taglia
  • il pelo
  • lo stile di vita
  • le temperature esterne

 

Le cocenti temperature estive impongono di adattare opportunamente sia in termini di quantità che di qualità l’ alimentazione cane e l’ alimentazione gatto e in generale di tutti i nostri amici a 4 zampe.

 

 

ALIMENTAZIONE CANE E GATTO IN ESTATE

Il passaggio alla “dieta estiva” deve essere graduale. Non cambiarla repentinamente e chiedi sempre al tuo Veterinario di fiducia che saprà indicarti dosi, quantità, modalità di preparazione e di somministrazione dei cibi, sia freschi che confezionati.

Insomma, d’estate è bene darsi una regolata anzi .. una TERMO .. regolata.

 

 

L’IMPORTANZA DELL’ ALIMENTAZIONE CANE E GATTO NELLA TERMOREGOLAZIONE

L’attività muscolare e l’introduzione di calorie nell’organismo generano calore. Tale processo è definito TERMOGENESI.

Per mantenere costante la temperatura interna ogni organismo tende a disperdere calore anche in relazione ai cambiamenti della temperatura ambientale. La regolazione dell’equilibrio tra termogenesi e dispersione del calore è detto TERMOREGOLAZIONE.

Per i mammiferi, una condizione ambientale di alta temperatura è particolarmente stressante e richiede l’eliminazione dell’eccesso di calore che, di norma, avviene attraverso la vasodilatazione cutanea, la ventilazione polmonare e la sudorazione.

Ma non solo: l’organismo degli animali, così come quello degli esseri umani, entra in “protezione” rallentando il suo metabolismo e affiancando ai meccanismi fisiologici di termoregolazione altri “rimedi” di tipo comportamentale quali la diminuzione dell’appetito e dell’attività motoria.

 

Se in estate cani e gatti sono inappetenti, pigri, mangiano poco e bevono tanto, non allarmarti: è tutto fisiologicamente nella norma.

 

Questo spiega perché è importante garantire al tuo pet l’assunzione dei nutrienti necessari e sufficienti al suo fabbisogno quotidiano e dei liquidi in quantità adeguata per una corretta idratazione senza appesantirlo e favorendone quanto più possibile la digestione.

 

 

ALIMENTAZIONE CANE E GETTO IN ESTATE: PASTI LEGGERI, MA NUTRIENTI

L’apporto calorico dei cibi consumati dal tuo pet non deve ridursi in maniera drastica. Va ridotta, invece, la quantità di cibo somministrato, miscelando ingredienti secchi e umidi, questi ultimi fortemente idratanti.

Vale sempre il principio che è di esclusiva pertinenza del veterinario redigere una tabella nutrizionale adatta al tuo animale :alimenti e quantità devono tenere conto delle caratteristiche dell’animale, del suo peso e di eventuali patologie, se presenti.

 

  • No alle “diete fai da te”: possono creare carenze o scompensi. Assolutamente vietato inserire nell’ alimentazione cane e gatto gli avanzi da cucina: il tuo pet non è un tritarifiuti!

 

  • Abitua il cane a consumare il suo pasto suddividendolo in due razioni, mattina e sera.

 

  • Il gatto non gradisce secco e umido miscelati insieme: lascia le crocchette sempre disposizione e l’umido a parte.

 

  • Posiziona le ciotole in un luogo accessibile, riparato ma ben ventilato.

 

  • Rimuovi gli avanzi di umido dalle ciotole. Se irranciditi ed ingeriti, potrebbero provocare disturbi gastroenterici.

 

  • L’acqua deve essere SEMPRE a disposizione. Va cambiata più volte al giorno e deve essere fresca, ma NON FREDDA o, peggio, gelata.

 

I CIBI FRESCHI PER L’ ALIMENTAZIONE CANE

 

  • Le proteine di origine animale sono l’ingrediente essenziale della dieta di ogni animale carnivoro. Alcune di esse sono più facili da digerire rispetto ad altre:

Uova, pollo, manzo, agnello e fegato sono tra le carni con il maggior tasso di digeribilità.

 

  • Le proteine del pesce forniscono quegli acidi grassi essenziali, ossia gli OMEGA 3, che il cane non è in grado di produrre naturalmente. Gli OMEGA 3 prevengono la rigidità delle articolazioni e conferiscono lucidità al pelo.

Pesce azzurro, tonno, sgombro, merluzzo, trota e salmone sono tra i pesci più ricchi di                       aminoacidi essenziali, acidi grassi e minerali.

 

  • Altra fonte energetica sono i cereali dai quali il cane le proteine vegetali:

        Mais, frumento riso, avena e orzo sono alimenti energetici che forniscono un elevato apporto           nutritivo

 

  • Le fibre vegetali che stimolano il funzionamento dell’intestino, favorendo la progressione del cibo lungo il tratto digerente:

Zucchine, cetrioli, fagiolini , carote, sedano, piselli, finocchi e spinaci oltre che oltre ad                       idratare apportano sostanze utilissime per l’organismo come antiossidanti, minerali e                      vitamine.

 

  • Per rinforzare il sistema immunitario:

         Olio di cocco, yogurt, alga nori, cannella e curcuma che migliorano e stimolano il                                metabolismo e sono una fonte preziosissima di vitamine e sali minerali.

        Ed ancora prezzemolo e menta che aiutano il cane a depurarsi e rinfrescano l’alito.

 

I CIBI FRESCHI PER L’ALIMENTAZIONE GATTO

Molti gatti regolano da soli la quantità giornaliera di cibo indipendentemente dal fatto che sia secco o umido. I gatti che vivono in appartamento sono i soggetti più esposti al rischio di obesità e, a maggior ragione durante il periodo estivo, è bene razionare le quantità di cibo.

 

  • Un gatto adulto, da buon carnivoro, necessita di proteine di alto valore che devono quindi derivare da tagli scelti di carni bovine, equine o di pollo.

          Particolarmente gradite ai gatti sono le frattaglie (fegato, cuore, polmone, trippa): digeribili           e con pochi grassi sono, oltretutto, molto appetibili.

 

  • Il pesce è un’ottima fonte di proteine, è quindi utile integrarlo nell’ alimentazione del gatto.

 Sgombri, calamari, triglie, sogliola e merluzzo sono da preferire in quanto meno grassi                    rispetto ad altri tipi di pesce.

 

 

ALIMENTAZIONE CANE E ALIMENTAZIONE GATTO: IL CIBO SECCO, OVVERO I CROCCANTINI

Alimentazione cane e alimentazione gatto: presta attenzione alla qualità del cibo confezionato che acquisti.

Impara a leggere le etichette e a comprenderne il significato.

  • Se negli ingredienti di un mangime secco trovi come primo ingrediente i cereali, allora il prodotto in questione non è qualitativamente ideale. I cereali utilizzati per il confezionamento sono stati usati come riempitivo a scapito della più pregiata carne o del pesce.

        Ricorda che cani e gatti sono carnivori, non vegetariani o granivori.

 

  • Controlla se il prodotto è un mangime completo, capace da solo di soddisfare tutte le necessità alimentari del tuo animale, o un mangime complementare, da usarsi cioè come integrazione.

 

Alimentazione cane, alimentazione gatto: il benessere dei tuoi piccoli amici inizia dalla ciotola. Ricorda di chiedere sempre una consulenza al tuo veterinario di fiducia. E fai attenzione, quello che trovi quotidianamente sulla tua tavola può avere gravi conseguenze, anche letali, per i tuoi amici a 4 zampe.

 

Per qualunque dubbio e curiosità ricorda che la Clinica la Veterinaria è sempre al tuo fianco per la gioia di vederli felici!

 

La Clinica La Veterinaria è operativa tutti i giorni ,24 ore su 24,inclusi i festivi e con servizio di Pronto Soccorso dalle 20 alle 8.

Per Emergenza Chiamare       095 21 90 893