I trattamenti antiparassitari sono un’arma preventiva insostituibile contro le infestazioni da pulci e zecche sugli animali domestici.

Contrariamente a quello che si pensa, il loro utilizzo su cani e gatti dovrebbe essere praticato tutto l’anno e non soltanto in primavera ed estate.

E’ vero che il ciclo di vita di pulci e zecche segue un andamento stagionale ma quando ci sono inverni miti o più caldi della media, rimangono in agguato e quindi non bisogna sottovalutarle.

Anche se in inverno cani e gatti conducono una vita più sedentaria e le uscite o le passeggiate sono brevi a causa delle condizioni climatiche avverse, ciò non toglie che pulci e zecche non riescano ad infestarli.

L’autunno è un periodo ad alto rischio di infestazione proprio perchè si commette il grosso errore di sospendere i trattamenti antiparassitari.

Le pulci sono i parassiti esterni che meglio si sono adattati alle condizioni ambientali domestiche

Il periodo della maggiore attività di pulci e zecche coincide con la primavera.

Eppure, negli appartamenti riscaldati dove temperatura e umidità sono sempre elevate, i malefici parassiti trovano le condizioni ideali per deporre le uova e proliferare anche in inverno..

Veicolati dentro casa anche da noi esseri umani, i parassiti prosperano allegramente negli ambienti domestici anche se noi non ce ne accorgiamo.

Le pulci potrebbero esserci anche se non le vedi in giro e cani e gatti non si grattano

La maggior parte della popolazione delle pulci (uova, larve e pupe) non si trova sul cane ma nell’ambiente in cui vivono cani e gatti.

La pulce adulta salta sull’ospite e qui rimane per nutrirsi del suo sangue.

Ogni femmina depone fino a 50 uova al giorno per un ciclo di anche tre mesi.

Dopo un paio di giorni le uova schiudono e ne fuoriescono larve di 2-3 millimetri di lunghezza che iniziano a nutrirsi con i detriti organici dell’ambiente e con le feci di sangue digerito da quelle adulte.

Le larve creano un bozzolo in cui si trasformeranno in pupe: se non ci sono condizioni atmosferiche vantaggiose possono rimanere dormienti per molti mesi.

Se la temperatura è ottimale, l’intero ciclo biologico si completa in 3 settimane e le pulci adulte che si sono sviluppate dalle pupe, iniziano a cibarsi quasi immediatamente.

Quali indizi e sintomi rivelano la presenza delle pulci?

Il principale sintomo indotto dalle punture delle pulci è il prurito a cui può associarsi dolore, soprattutto in seguito a grattamento e sfregamenti.

In cani e gatti predisposti e particolarmente sensibili, la saliva delle pulci iniettata durante il pasto, può causare allergie che si manifestano con l’insorgenza di dermatiti ed eritemi.

La DAP (dermatite allergica da pulce) è caratterizzata sia nel cane che nel gatto da arrossamento cutaneo, perdita di pelo e croste.

Le lesioni cutanee possono aggravarsi con la comparsa di infezioni secondarie.

Le conseguenze dell’infestazione da pulci non si limitano a prurito, problemi dermatologici, deperimento e anemia.

Questi fastidiosi parassiti sono anche responsabili della trasmissione della tenia e della malattia del graffio da gatto.

Antiparassitari: la soluzione più semplice ed efficace per proteggere i quattrozampe

Partendo dunque dal presupposto che le pulci ci sono tutto l’anno, è bene che l’uso di antiparassitari sia costante e non subisca interruzioni neppure in inverno.

La protezione deve prevedere un’azione repellente sull’animale ed un’azione distruttiva sulle larve ambientali.

Per la salute del tuo quattrozampe, è decisamente meglio prevenire un’infestazione piuttosto che eliminarla una volta in corso.

E se hai più animali, ricorda che i trattamenti antiparassitari periodici vanno effettuati su tutti loro, nessuno escluso.

La scelta degli antiparassitari non va mai presa con leggerezza e superficialità

Un errore comune ma gravissimo è quello di utilizzare gli antiparassitari del cane sul gatto.

Ebbene, sappi che gli antipulci per cane a base di permetrina sono tossici per i felini e possono provocarne addirittura la morte.

Quindi evita il fai da te e consulta sempre il tuo Veterinario di fiducia che ti indicherà quali prodotti specifici utilizzare tra tutti quelli disponibili in commercio.

Esistono molti tipi di antiparassitari in commercio: come orientarsi nella scelta?

Esistono antiparassitari per cani e per gatti in varie formulazioni con diverse modalità di applicazione:

– spot on da applicare sulla cute, in uno o più punti, una volta al mese. Dopo l’applicazione dello spot on non lavare il tuo animale per le prime 24 ore affinché il prodotto venga assorbito dal derma e distribuito sull’intero mantello.

– collarini e pastiglie a lento rilascio che garantiscono un’efficacia per 4-6 mesi

– spray per ambienti che eliminano le pulci adulte e le loro larve, prevenendone la ricomparsa fino a sei mesi

Trattamenti antiparassitari per la casa: aspirapolvere e prodotti ambientali

In casa le uova e e larve di pulce si annidano nei tappeti, nelle fessure del parquet o sotto i battiscopa.

Usa prodotti antipulci ambientali (come ad esempio gli spray) negli ambienti interni della tua casa seguendo sempre attentamente le istruzioni riportate sulla confezione.

Gli aspirapolvere di ultima generazione, poi, sono potenti alleati.

Dopo ogni uso, elimina il sacchetto o svuota l’aspirapolvere in un’apposita busta della spazzatura e gettala subito via, preferibilmente nei contenitori fuori casa.

Trattamenti antiparassitari per esterni

Nello stesso modo in cui devi disinfestare gli ambienti interni della tua casa, preoccupati anche degli ambienti esterni.

Utilizza prodotti ambientali per esterni, concentrandoti sui nascondigli preferiti dei parassiti: i posti caldi, ombreggiati, umidi e vicino ai muri.

Inoltre, è consigliabile falciare l’erba e non farla crescere eccessivamente.

È sicuramente molto utile fissare visite periodiche dal tuo veterinario di fiducia che, oltre a constatare lo stato di salute dell’animale, potrà anche darti indicazioni sulla prevenzione e gestione di eventuali infestazioni.

Presso la Clinica La Veterinaria, i Medici del nostro Staff sono sempre a tua disposizione per un check up completo del tuo cane: contattaci per verificare  lo stato di salute del tuo animale e per predisporre il corretto piano di profilassi antiparassitaria.

Ti ricordiamo, inoltre, che in caso di necessità e urgenza, Clinica La Veterinaria è sempre aperta, tutti i giorni inclusi i festivi, e con servizio di Pronto Soccorso dalle 20 alle 8.

Per la gioia di vederLI FELICI

Condividi questa storia, scegli tu dove!

Leggi anche:

Archivi

Categorie

SEMPRE APERTI H24

I NOSTRI VALORI

Il benessere degli animali per noi è al primo posto. E per benessere intendiamo una gestione totale dell’animale che tiene conto del suo equilibrio psico-fisico nel pieno rispetto della vita intesa come valore etico imprescindibile.
#per la gioia di vederLI FELICI
Noi ci siamo e ci saremo SEMPRE: la nostra dedizione non ha orari. Ecco perchè siamo operativi 24 ore su 24 tutti i giorni, inclusi i festivi: per garantire al tuo animale cure e soccorsi immediati e tempestivi.