Conigli: sterilizzazione e castrazione

I conigli in natura si accoppiano e si riproducono per garantire la conservazione della specie ma per quelli che vivono nelle nostre case o nei nostri giardini esistono invece validissimi motivi a tutela del loro benessere psico-fisico che rendono necessaria la sterilizzazione della femmina e la castrazione del maschio.

 

 

I conigli, simpaticamente detti “nigli”, sono la terza specie animale d’affezione più diffusa eppure, ancora oggi, manca sufficiente consapevolezza e cultura etologica in materia di animali esotici e non convenzionali.

 

 

A conferma di questo, molti sostengono a torto che sterilizzazione e castrazione dei conigli siano atti “contro natura”.

 

 

 

 

 

Sai a che età i conigli raggiungono la maturità sessuale?

 

 

I conigli maschi raggiungono la maturità sessuale intorno ai 3-4 mesi, anche prima i nani (2-3 mesi) e più tardi le razze grandi (4-6 mesi).

 

Le coniglie femmine diventano sessualmente mature intorno ai 4-6 mesi.

 

Sterilizzare e castrare un coniglio giovane è sempre la scelta consigliata, in ogni caso l’intervento si può eseguire anche su conigli già adulti.

 

 

 

 

Sai quando inizia e quando finisce la stagione riproduttiva dei conigli?

 

 

I conigli maschi sono recettivi 365 giorni l’anno e avvertono continuamente lo stimolo ad accoppiarsi.

 

La femmina, invece, è un animale poliestrale, ovvero presenta più cicli estrali durante la stagione riproduttiva, che inizia in primavera e prosegue per tutta l’estate.

 

Le femmine hanno una “ovulazione indotta” e ciò significa che restano in calore finché non si accoppiano. Un circolo vizioso, in pratica.

 

 

 

 

Sai che i conigli soffrono quando non possono accoppiarsi? 

 

 

I conigli che non riescono ad accoppiarsi vivono in uno stato di agitazione continuo e perpetuo: questo stress”ormonale” incide negativamente sul loro benessere psico-fisico.

 

Se hai una coppia formata da maschio e femmina, devi intervenire su entrambi.

 

I conigli in stato di stress ormonale non vivono bene e non sono felici: se pensi che chiuderli in gabbia o, peggio,  farli accoppiare sia un rimedio, sappi che non è la soluzione giusta.

 

 

 

 

Sai riconoscere i segnali di stress ormonale del tuo coniglio?

 

 

I conigli esprimono il loro forte disagio attraverso alcune anomalie comportamentali:

-diventano nervosi, aggressivi e mordaci

-mostrano insofferenza alle coccole e alla manipolazione

-marcano  gli ambienti di casa con feci e urina dall’odore molto forte

-il forte istinto porterà il maschio a montare qualsiasi cosa (i tuoi piedi, le pantofole, i peluche, altri animali in casa)

 

L’ unico modo per consentire ai conigli di vivere una vita tranquilla e serena, da soli o in coppia, è quello di impedire la produzione degli ormoni sessuali attraverso la sterilizzazione e la castrazione.

 

 

 

 

Sai come viene effettuata la sterilizzazione della coniglia femmina?

 

 

Per le femmine, esistono 2 tipi di interventi chirurgici:

 

  • Ovarioisterectomia:

Questo intervento consiste nell’esportazione sia delle ovaie che dell’ utero e mette a riparo la femmina da futuri problemi di tumori all’apparato riproduttivo.

 

  • Ovariectomia:

In questo caso vengono asportate solo le ovaie. Questa operazione è più semplice e rapida e solitamente può essere fatta in coniglie di età non superiore agli 8 anni: col tempo, l’utero di una giovane coniglia si atrofizza e non va più incontro ad infezioni.

 

 

 

 

E la castrazione del maschio, invece?

 

 

L’operazione nel maschio è meno invasiva e consiste nella asportazione dei testicoli.

 

Il maschio, a causa degli ormoni già in circolo, rimane fertile anche per il periodo immediatamente successivo alla castrazione e se convive con una femmina non ancora sterilizzata, è necessario che tu li tenga separati per almeno 3 settimane.

 

 

 

 

Sai a quali rischi vanno incontro i conigli, in particolare le femmine?

 

 

Il rischio di tumore è altissimo nella coniglia, addirittura sfiora l’80% dei casi nelle femmine sopra i 2 anni di età.

 

L’adenocarcinoma uterino è il tumore più diffuso, sviluppa metastasi in tutto il corpo e non dà segni premonitori: quando si manifestano i sintomi (perdita di sangue, apatia, apatica, anoressia) potrebbe essere già tardi per salvare la vita alla tua coniglia.

 

E se ciò dovesse accadere, corri subito dal tuo Veterinario di fiducia!

 

 

 

E che possono avere frequenti gravidanze isteriche?

 

 

Nelle coniglie sono frequenti le pseudo-gravidanze, meglio note come gravidanze isteriche.

 

La coniglia si comporta esattamente come se dovesse partorire e allattare i piccoli: l’addome e le mammelle aumentano di volume e si strappa il pelo per preparare il nido ai cuccioli.

 

Dopo 15-18 giorni, durante i quali lo stress psico-fisico che affligge le coniglie è altissimo, la gravidanza isterica termina e ricomincia il calore.

 

Tali episodi possono verificarsi anche più volte l’anno e aumentano esponenzialmente il rischio di neoplasie mammarie e uterine, piometra (ossia infezioni uterine) e cisti ovariche.

 

 

 

I conigli sterilizzati e castrati cambiano carattere?

 

 

Sterilizzazione e castrazione, eliminando l’influsso degli ormoni sessuali sul comportamento, preservano i conigli  dalle conseguenze che lo stress ormonale provoca, e azzerano così gli episodi di aggressività e irrequietezza a tutto vantaggio del loro benessere.

 

 

 

 

I conigli risentono della mancata attività sessuale?

 

 

La mancata attività sessuale non comporta disagi perché gli animali non vivono il sesso come gli umani e le coniglie non hanno la necessità di diventare “mamme” come le donne.

 

Non serve a nulla far fare anche una sola cucciolata alla femmina: una gravidanza e un parto sono sempre e comunque pericolosi.

 

Senza contare poi la sofferenza per la coniglia di vedersi togliere i cuccioli e la difficoltà per i proprietari di collocarli adeguatamente.

 

Per la cura e la gestione dei tuoi conigli, affidati ad un Veterinario esperto in animali esotici e non convenzionali: sterilizzazione e castrazione vanno eseguite da un professionista specializzato.

 

A tal proposito, ti ricordiamo che La Clinica La Veterinaria si avvale della collaborazione di Medici Veterinari esperti in animali esotici e non convenzionali con i quali puoi prenotare un appuntamento per una consulto specialistico.

 

 

La Clinica La Veterinaria è sempre aperta, tutti i giorni inclusi i festivi, e con servizio di Pronto Soccorso dalle 20 alle 8.

 

 

Solo per la gioia di vederLi FELICI.

Per Emergenza Chiamare       095 21 90 893