Puoi evitare al tuo cane la gastroenterite, virale e batterica o da parassiti che sia, con un po’ d’attenzione e con le dovute precauzioni, risparmiandogli i fastidiosi e dolorosi sintomi nonché i rischi che questa patologia comporta.

Per quanto siano indistintamente denominate tutte come “gastroenterite”, tuttavia le patologie che colpiscono l’apparato gastro-intestinale del cane sono ben diverse tra loro.

Ciò che le accomuna sono i sintomi ma quello che le differenzia sono le cause scatenanti.

Infatti, se le cause di infiammazione intestinale possono essere tante, i sintomi sono simili perché l’intestino, essenzialmente, risponde sempre nello stesso modo.

La sintomatologia che accomuna le forme di gastroenterite

In linea di massima, il sintomo principale delle malattie gastrointestinali è la diarrea.

Dunque, le feci cambiano colore e consistenza e nei casi più gravi, si può riscontrare la presenza di sangue.

Nei cani con diarrea continua o severa, vomito e perdita di appetito o di sete, il rischio di disidratazione e di infezioni aumenta.

Altri sintomi comuni sono dolori addominali, sonnolenza e febbre.

Da cosa è provocata la gastroenterite?

Le cause comuni che provocano problemi al tratto digerente dei cani sono:

  • infezioni virali (parvovirus canino)
  • infezioni batteriche
  • allergie e ipersensibilità ad alcuni alimenti
  • parassiti (ascaridi, anchilostomi , tricocefali e tenie)
  • malattie al fegato, al pancreas, alla ghiandola surrenale, alla prostata e ai reni

La gastroenterite da infezione virale

E’ causata dal parvovirus canino contro il quale solitamente si vaccina il cane.

E’ molto contagiosa e può portare il cane alla morte, in particolar modo i cuccioli.

Il contagio ha luogo tramite il contatto tra la bocca del cane e feci o oggetti contaminati dal virus, generalmente in un ambiente esterno: per esempio un parco frequentato da molti cani o un altro ambiente dove i cani socializzano.

La maniera migliore per assicurare al tuo cane il massimo della protezione possibile è affidarti al tuo Veterinario per l’opportuno ciclo di vaccinazioni.

Proprio il Veterinario ti indicherà, specie nel caso in cui il tuo cane sia un cucciolo, il momento opportuno per cominciare a portarlo fuori di casa e fargli conoscere alti cani, senza correre il rischio di contrarre l’infezione.

La gastroenterite da infezione batterica

E’ provocata da batteri patogeni (nello specifico escherichia coli o salmonella) e si trasmette attraverso l’acqua contaminata, carne e pesce poco cotti o crudi, latte non pastorizzato e prodotti caseari.

Una volta che il cane ha ingerito cibo contaminato da batteri patogeni, questi raggiungono l’intestino dove iniziano a svilupparsi.

Ebbene, dunque, per evitare che il cane si ammali, tienilo lontano dalla spazzatura e soprattutto, evita di fargli mangiare il tuo cibo, gli avanzi o gli scarti.

La gastroenterite da parassiti

Anche nei casi di infestazioni da giardia, ascaridi, ancilostomi, tricocefali, tenia e coccidi, i sintomi più comuni  sono diarrea e vomito (anche con la presenza di sangue), alito maleodorante, gonfiore del ventre, aumento dell’appetito seguito da dimagrimento, disidratazione, anemia.

Infine, con il peggioramento delle condizioni generali, nei casi più gravi può anche subentrare il decesso dell’animale.

Ecco, quindi, che la profilassi antiparassitaria spesso sottovalutata, assume un ruolo determinante.

Come si cura la gastroenterite?

Se il tuo cane presenta tutti o alcuni tra i sintomi che abbiamo elencato, è opportuno che ti rechi dal tuo Veterinario di fiducia il prima possibile e con un campione di feci.

Il Veterinario valuterà l’entità e le cause del problema con l’ausilio di esami specifici.

La terapia, sintomatica e di sostegno, prevede:

  • antibiotici, che servono ad evitare le complicazioni determinate da infezioni batteriche secondarie
  • antiemetici, per bloccare il vomito ed evitare la disidratazione
  • fluidoterapia per via endovenosa per reintegrare i fluidi persi

L’alimentazione deve essere sospesa per via orale finché il cane vomita, per evitare di continuare a stimolarlo.

Dopo che sono passate 18 – 24 ore dal vomito, si può far seguire al cane una dieta leggera e che sia facilmente digeribile, somministrandogli il cibo in piccole porzioni e più volte nell’arco della giornata.

Presso la Clinica La Veterinaria, i Medici del nostro Staff sono sempre a tua disposizione per un check up completo del tuo cane: contattaci per verificare  lo stato di salute del tuo cucciolo e per predisporre il piano di profilassi vaccinale.

Ricorda, inoltre, che in caso di necessità e urgenza, La Clinica La Veterinaria è sempre aperta, tutti i giorni inclusi i festivi e con servizio di Pronto Soccorso dalle 20 alle 8.

Per la gioia di vederLI felici

Archivi

Categorie

SEMPRE APERTI H24

I NOSTRI VALORI

Il benessere degli animali per noi è al primo posto. E per benessere intendiamo una gestione totale dell’animale che tiene conto del suo equilibrio psico-fisico nel pieno rispetto della vita intesa come valore etico imprescindibile.
#per la gioia di vederLI FELICI
Noi ci siamo e ci saremo SEMPRE: la nostra dedizione non ha orari. Ecco perchè siamo operativi 24 ore su 24 tutti i giorni, inclusi i festivi: per garantire al tuo animale cure e soccorsi immediati e tempestivi.

PRENOTA IL TUO APPUNTAMENTO

Compila il modulo con i tuoi dati anagrafici e ti ricontatteremo in brevissimo tempo per confermare il tuo appuntamento

    Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del Regolamento Europeo 679/2016 e successive integrazioni

    ECCO DOVE SIAMO

    2020-11-30T10:07:58+02:00

    Condividi questa Storia!

    Scrivi un commento