Sala d’attesa

Dietro l’attenzione e la cura per la sala d’attesa c’è una grande sfida: ridurre l’impazienza e l’ansia del cliente rendendo l’ambiente confortevole, sereno e non affollato.

A tal proposito, prestate particolare attenzione all’organizzazione degli appuntamenti in modo che non si verifichino assembramenti.

In sala d’attesa devono essere rispettate alcune indicazioni per garantire le buone pratiche e la sicurezza sia delle persone sia degli animali presenti.

È compito dell’operatore rendere noto che:

-i proprietari senza appuntamento devono aspettare il proprio turno in sala d’attesa, sapendo che le visite per appuntamento e le emergenze hanno la priorità su tutto;

-i cani devono essere condotti al guinzaglio accanto al proprietario, in modo tale da garantire una certa distanza tra un paziente e l’altro.

Soggetti di indole mordace o potenzialmente aggressivi devono essere muniti di museruola. È vietato lasciare liberi e/o incustoditi cani e gatti;

-i gatti e gli animali non convenzionali devono tenuti all’interno di appositi trasportini;

– l’accesso di proprietari/conduttori di animali e di eventuale altro personale esterno nelle sale visite e degenza può avvenire solo se accompagnati da personale operante nella struttura, tenendo conto delle eventuali criticità legate alla biosicurezza; è comunque vietato accedere alla degenza della terapia intensiva, dell’area isolamento e alle sale del blocco chirurgico;

-le visite dei proprietari agli animali ricoverati sono consentite negli orari stabiliti e previa autorizzazione del personale;

-è vietato effettuare riprese video e scattare foto alla struttura, ai medici, agli animali

Powered by BetterDocs

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *